Cronaca

“Datemi una casa”. E minaccia di lanciarsi nel vuoto dall’ottavo piano

Dramma della disperazione in piazza Immacolata


Mattinata di tensione in piazza Immacolata per l’azione clamorosa di un quarantenne disoccupato che ha minacciato di lanciarsi nel vuoto dal parapetto dell’ottavo piano di un palazzo.

Il motivo risiederebbe nel fatto che l’uomo avrebbe inoltrato da tempo la richiesta dell’assegnazione di un alloggio che non gli sarebbe mai stato dato, comportando in lui l’idea di compiere il gesto estremo in preda alla disperazione.

L’intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale è andato a buon fine. Non senza qualche fatica, i vigili del fuoco sono riusciti prima a bloccarlo e quindi a convincerlo a scendere e a farlo rientrare nello stabile in cui sono ubicati alcuni uffici comunali. In seguito l’uomo è stato dato in consegna alla Polizia di Stato e al personale del 118 i quali hanno provveduto a prendersene cura. Ancora una volta, quindi, la crisi legata alla mancanza di lavoro e di alloggi attanaglia notevolmente il capoluogo jonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche