11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 15:20:57

Cronaca

Tre milioni di euro per garantire la sopravvivenza del Paisiello

Si tenta l'accordo per salvare l'istituto musicale


Importante appuntamento, nel pomeriggio di oggi, in Prefettura, dove sarà firmato l’accordo salva “Paisiello”. L’intesa tra Miur, Regione e Provincia, garantirà la sopravvivenza dell’istituto musicale per i prossimi due anni. I tre soggetti assicureranno tre milioni di euro all’anno, che daranno ossigeno alla prestigiosa scuola.

L’incontro con i sindacati, invece, è previsto subito dopo la firma, intorno alle 16,30.

Proprio ieri Giancarlo Turi, segretario generale della Uil, era intervenuto sulla vicenda invitando le istituzioni a riflettere sulla necessità di revocare la procedura di mobilità per 58 docenti del “Paisiello”.

“Le sorti dell’istituto – si legge in una nota della Uil – non vanno disgiunte da quelle dei docenti: la scuola si salva solo se si salvano i docenti, che ne rappresentano il bene supremo, la dotazione materiale che plasma e forma artisti di livello primario, sia sulla scena nazionale che su quella internazionale”.

Sulla questione è intervenuto anche il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Marco Galante: “Chiedo al Governatore pugliese e alla sua Giunta di occuparsi direttemante delle questioni Isolaverde e dell’Istituto Paisiello. Il Presidente Tamburrano non ha la volontà e la capacità politica per farlo. Abbiamo inviato, la settimana scorsa, un’interrogazione alle autorità regionali per chiedere anche l’attivazione della procedura di mobilità verso una delle società partecipate o società in house della Regione Puglia. I dipendenti di Isolaverde, operanti presso i Centri per l’impiego della provincia devono continuare a lavorare”.

Infine Turi insiste perché il Paisiello sia avviato verso la statizzazione e affinchè, nel frattempo, sia la Provincia ad occuparsi della scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche