28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Luglio 2021 alle 02:40:00

Cronaca

Città che vogliamo, grandi nomi alla Festa di fine estate

Il tema è “Bellezza e Felicità”


“Bellezza e felicità”: questo il  tema che l’associazione “La città che vogliamo” ha scelto per l’edizione 2015 della tre giorni di fine estate che, quest’anno, spegne le venti candeline. Un traguardo importante per una iniziativa che ha portato in riva allo Jonio personaggi come don Luigi Ciotti, Rita Borsellino, l’allora sindaco di Torino, Valentino Castellani, il sindaco di Bilbao, Ibon Areso e tanti altri. Anche l’edizione del ventennale promette di mantenere le attese nella speranza di poter contribuire ad una visione di città che della bellezza e della felicità sappia fare le architravi del suo futuro. Oggi la presentazione. 16, 17, e 18 settembre i giorni dedicati alla manifestazione.

Sempre presso la sede universitaria della ex Rossarol, alle 18.30, gli incontri rispettivamente su Etica, Partecipazione e Metodo. Il 16 si parlerà di “cambiare i paradigmi” con Petros Filippou e Teodoros Angelopoulos, vice presidente e assessore alla Cultura della Regione Attica; Michele Emiliano e Gianni Liviano, presidente ed assessore della Puglia; l’arcivescovo di Taranto Filippo Santoro e l’ex ministro oggi direttore generale della Treccani, Massimo Bray. Il 17 settembre saranno Antonio Uricchio, rettore dell’Università di Bari, Luciano Violante, Valentino Castellani e Marco Magnifico, vice presidente del Fai, a discutere di “cambiare la visione”.

Annunciata la presenza alle 20 di Eva Degl’Innocenti, direttore del MarTa. Quindi, giorno 18, “fare per cambiare” è il tema su cui si confronteranno Paolo Verri, direttore di Matera 2019, Massimo Manera, presidente della Notte della Taranta, Giampiero Marchesi, coordinatore del Tavolo per Taranto, Francesco Palumbo, direttore area della Regione Puglia, Stefano Ceci, presidente startup Turismo Italia, Andrea Billi dell’Ocse, Paolo Di Nola di Invitalia e Felice Laudadio direttore del Bif&st. Spazio anche agli spettacoli, nell’insolito palcoscenico dell’Arsenale militare. Il 15 settembre “Capatosta”, di e con Gaetano Colella e Andrea Simonetti; il 16 Mirko Lodedo in concerto; il 17 “Croce e Fisarmonica” con Enrico Messina, musiche di Mirko Lodedo.

Per tutti gli spettacoli inizio alle 21, prenotazione obbligatoria al 339.8276530

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche