30 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Luglio 2021 alle 06:57:00

Cronaca

Inseguimento e sparatoria tra banditi e polizia in via Pupino. Tutte le foto. Aggiornamenti

I due banditi avevano appena ferito una terza persona


Ore 6,30 di martedì 29 settembre

Ha passato la notte in ospedale, guardato a vista dagli agenti della polizia, uno dei due fermati dopo la sparatoria avvenuta nella serata di ieri in via Pupino, in pieno centro a Taranto.

L'uomo, di cui non sono ancora state diffuse le generalità, è finito in ospedale con ferite non gravi in seguito allo speronamento della moto sulla quale viaggiava da parte dei Falchi della Questura. E' stato il momento finale dell'inseguimento della coppia di malviventi che qualche minuto prima aveva ferito una terza persona a colpi di pistola. Le condizioni della vittima dell'agguato non sono gravi. L'uomo è stato colpito ad un gluteo.

Fermato, invece, anche l'altro malvivente che era a bordo della moto.

Tutti i dettagli nell'edizione di oggi di Taranto Buonasera in distribuzione a partire dalle 16.

 

Ore 21,30 di lunedì 28 settembre

Prima un agguato ad una persona, poi un conflitto a fuoco con i Falchi della Questura di Taranto.

E' accaduto questa sera a Taranto poco dopo le 20 in via Pupino, quasi all'angolo con via Oberdan. Il bilancio è di una persona ferita e due bloccate in Questura.

Ancora frammentarie le notizie e la dinamica degli episodi è tutta da verificare. Stando alle primissime ricostruzioni dei fatti, sembrerebbe che due persone a bordo di una moto ed armate hanno affrontato una terza persona ferendola ad un gluteo (quest'ultimo si è poi presentato in ospedale per farsi medicare). Ma proprio mentre i due malviventi stavano portando a termine la loro missione, ecco che in quell'istante passava una pattuglia dei Falchi della Polizia. 

Ne è nato un conflitto a fuoco tra gli agenti ed i banditi, cui ha fatto seguito un breve inseguimento concluso con il fermo dei due che sono stati portati in Questura. Se ne saprà di più dopo gli interrogatori che andranno avanti per diverse ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche