28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Luglio 2021 alle 02:40:00

Cronaca

Spericolato inseguimento per le vie del centro, preso

Sorvegliato speciale guidava lo scooter senza patente


Sorvegliato speciale guidava senza patente. Scappa alla vista dei poliziotti ma viene inseguito, raggiunto e arrestato

Nella serata di ieri gli agenti della Polizia di Stato hanno fermato per violazione degli obblighi relativi alla misura della sorveglianza speciale,  Massimo Meli, tarantino di 41 anni.
Intorno alle 19 i “Falchi” della Squadra Mobile, mentre transitavano in corso Umberto hanno incrociato Meli , persona a loro già conosciuta, che era alla guida di uno scooter.
Il 41enne tarantino alla vista degli agenti ha aumentato repentinamente l’andatura con il chiaro intento di voler sottrarsi ad un eventuale controllo. Ne nasceva  un lungo e spericolato inseguimento per le vie del borgo che terminava in via Acclavio, quando i Falchi riuscivano a raggiungerlo e a bloccarlo.

Da un primo controllo Meli risultava privo di patente perché sospesa,  e come accertato di seguito il quarantunenne era anche sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Taranto.

Pertanto il fermato è stato condotto negli uffici della questura, in via Palatucci , dove, è stato dichiarato in arresto ed accompagnato successivamente nella casa circondariale di largo Magli.

Le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli anticrimine in centro dopo l’agguato, la  sparatoria e lo spericolato inseguimento di lunedì sera, in via Oberdan, un episodio che grazie alla professionalità e al sangue freddo dei poliziotti della sezione “falchi” della Squadra Mobile non ha  causato  gravi conseguenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche