18 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Maggio 2021 alle 08:41:07

Cronaca

Sparatoria, i due arrestati non parlano

Sangermano e Pontrella fanno scena muta dinanzi al gip. Ancora oscuro il movente


Angelo Sangermano, ventidue anni e Piergiuseppe Pontrella, ventuno, hanno scelto di non parlare.

I due arrestati dalla polizia dopo aver teso l’agguato a colpi di pistola al ventinovenne Luigi Giangrande,  in via Oberdan, stamattina hanno fatto scena muta dinanzi al gip, il dottor Pompeo Carriere. Sono difesi dall’avvocato Angelo Casa. E’ ancora oscuro il movente del raid di lunedì sera. Non è escluso che alla base della sparatoria ci possano essere contrasti di natura personale. Gli investigatori della questura che, comunque, stanno indagando a 360 gradi hanno acceso i riflettori su un episodio avvenuto nelle ore che hanno preceduto l’agguato e che riguarda l’incendio di una macchina.

E’ emerso inoltre che Giangrande lunedì sera era alla guida di uno scooter. Quando le due moto si sono incrociate sono partite le pistolettate.

Sangermano era alla guida dell’altra moto mentre Pontrella ha sparato.  Ha esploso i  colpi di pistola contro Giangrande ferendolo ad un gluteo. Sangermano e Pontrella sono stati poi intercettati e raggiunti dall’auto “civetta” dei poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile.

I due sono quindi finiti in carcere con le  accuse di tentato omicidio, porto abusivo di arma da fuoco, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e spari in luogo pubblico. Intorno alle  20 di lunedì  i poliziotti in borghese hanno assistito all’agguato. Due giovani in sella ad una moto di grosso cilindrata hanno esploso colpi di pistola  all’indirizzo di  Giangrande che, come detto, pare fosse alla guida di un altro scooter.

Poi intervento degli agenti della questura e spericolato inseguimento. Ad un tratto Angelo  Sangermano ha perso il controllo della moto e insieme a Piergiuseppe Pontrella è rotolato sull’asfalto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche