01 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Agosto 2021 alle 22:53:00

Cronaca

Il commercio chiede sicurezza

Sparatorie e rapine, sos di Confcommercio: abbiamo paura


TARANTO – Due sparatorie  in pieno centro a distanza di pochi giorni, vari colpi di pistola contro la saracinesca di un’attività commerciale.  La cronaca di  settembre a Taranto si tinge di nero. “I  fatti accaduti nelle ultime settimane – commenta Marcello Perri, presidenti degli Orafi e Gioellieri di Confcommercio e componente di Giunta con delega alla Sicurezza-  inducono i cittadini a chiedersi se  Taranto possa ancora essere considerata una città dove è possibile uscire di casa senza correre il rischio di essere colpiti da un proiettile vagante. Gli stessi commercianti, front line continuo delle vie della città, temono per la incolumità personale, dei dipendenti e dei propri clienti. Cosa sta accadendo nella nostra Città?  Quali risposte sono in grado di dare le Forze dell’Ordine?  Sono queste le domande che corrono di bocca in bocca tra i nostri associati. I rapporti tra Confcommercio e Forze dell’ordine sono improntati alla massima collaborazione; in particolare  con il comandante dei Carabinieri, Daniele Sirimarco, e con l’ex questore, Enzo Mangini, abbiamo avviato negli anni passati un percorso di confronto e di collaborazione che intendiamo offrire anche al nuovo questore, Stanislao Schimera,  che auspichiamo di poter incontrare al più presto, in vista anche della nostra Giornata di mobilitazione nazionale sulla Legalità. Intanto sarà importante procedere quanto prima – conclude Perri – alla firma dei due Protocolli di intesa sulla Sicurezza, voluti anche dal prefetto,  Umberto Guidato. E’ infatti, in  dirittura d’arrivo  il Protocollo della Sicurezza nei Locali notturni,  importante per la tutela dei nostri giovani, una fascia di cittadini a particolare rischio”. Il 25 novembre  si svolgerà la Giornata di Confcommercio “Legalità, mi piace” che sarà incentrata sulle attività criminali che colpiscono le imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche