26 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Luglio 2021 alle 15:58:00

Cronaca

Contratto per Taranto, chiesto un incontro con l’assessore regionale Capone

Le opposizioni in trincea


“In attesa che  il Contratto Istituzionale di Sviluppo, previsto dalla legge nr. 20 del 2015, definisca gli interventi che il Governo Renzi ha finora solo annunciato per Taranto, ammesso che tale strumento produca poi effetti concreti,  diventa urgente e improcrastinabile un intervento da parte del governo regionale per far fronte alle tante emergenze che affliggono il territorio ionico”.

E’ quanto si legge in una nota congiunta di Renato Perrini (Oltre con Fitto CoR), Marco Galante (M5S), Luigi Morgante (Mov. Schittulli) e Francesca Franzoso (Forza Italia). “La crisi della grande industria, che trascina con sé l’indotto e tutte le attività collegate, si aggrava ogni giorno di più, registrando una progressiva perdita di importanti commesse, crisi di liquidità, aumento del ricorso agli ammortizzatori sociali. A ciò si aggiungano le difficoltà di altri comparti produttivi come quello della mitilicoltura, del commercio, per non parlare del porto, al momento privato anche dal transhipment.  E’indispensabile a questo punto che si produca un momento di confronto con l’assessore Loredana Capone, ancor più oggi che assume le deleghe per la cultura e il turismo. Molti sono i temi aperti, che lo stesso presidente Emiliano, nella prima riunione di giunta tenutasi a Taranto, ha registrato, garantendo un impegno in tempi brevi. Chiediamo quindi espressamente un incontro a Taranto finalizzato ad una sollecita verifica dello stato dell’arte e delle iniziative che  si intendono promuovere a sostegno del nostro territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche