13 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 08:02:35

Cronaca

“Così abbiamo salvato quei ragazzi”

Il comandante dei Vigili del fuoco parla dei soccorsi nel bosco di Martina Franca


MARTINA FRANCA – Per rintracciare i cinque giovani grottagliesi che si erano persi nel bosco di Monte del Duca, dove erano andati a cercar funghi, i vigili del fuoco hanno messo in campo anche gli specialisti del Saf (il gruppo speleo alpino fluviale) e del Tas (il gruppo di esperti della topografia applicata al soccorso) .

L’operazione che ha potuto contare sull’impiego di venti vigili del fuoco e di quattro mezzi ma anche di carabinieri, polizia locale e protezione civile è stata illustrata dal comandante provinciale dei vigili del fuoco, l’ing. Agatino Carrolo.

In campo i gruppi speciali dei vigili del fuoco i quali sono in grado di pianificare gli interventi e di emergenza gestendo le unità locali di soccorso. Queste tecniche sono già state utilizzate in alcune maxi emergenze sul territorio nazionale. Si tratta di  tecniche di cartografia digitale, sempre più diffuse, messe al servizio della sicurezza. I gruppo speciali dei vigili del fuoco sono pronti ad intervenire 24 ore su 24

“In tre ore di ricerche, alle 23, abbiamo individuato i cinque ragazzi che si erano addentrati nel bosco perdendo l’orientamento. La battuta non è stata agevole visto che nella zona, impervia, pioveva ed era calato già il buio” ha sottolineato l’ing. Carrolo. E’ finita nel giro di poche ore, grazie all’impegno delle squadre di soccorso, la brutta avventura per cinque giovani che tra la fitta vegetazione non riuscivano più a trovare la via d’uscita. L’allarme era scattato dopo che i familiari dei ragazzi avevano perso ogni traccia dei loro cellulari. La task force diretta dall’ing. Agatino Carrolo era subito intervenuta nel bosco.

Dopo l’arrivo dei venti vigili del fuoco, tra i quali gli specialisti dei gruppi speleo alpino fluviale e del Tas, in zona sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Martina Franca, la protezione civile del Comune, la polizia locale e i volontari del Ser Martina. Dopo ore di incessanti ricerche prima delle 23 la bella notizia con il ritrovamento dei cinque giovani che erano stremati per i chilometri percorsi al freddo e al buio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche