29 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 29 Novembre 2020 alle 15:43:40

Cronaca

Si torna a sparare per strada ai Tamburi, giallo sul nuovo agguato

Esplosi alcuni colpi di pistola nei confronti di un 30enne


I carabinieri stanno lavorando per risolvere il giallo della ennesima sparatoria al rione Tamburi.

Ieri sera, intorno alle 20, è giunta alla centrale operativa dell’Arma una telefonata che segnalava un agguato a colpi di pistola ai danni di una persona. Sul posto sono piombate pattuglie del nucleo radiomobile, della Stazione di Taranto Nord e del nucleo investigativo i quali hanno eseguito un accurato sopralluogo. Gli investigatori non hanno però rinvenuto bossoli, nè ogive.

Nella zona, tra l’altro, non ci sono sistemi di videosorveglianza. Nessun testimone, solo le dichiarazioni rilasciate dalla vittima, un 30enne che è già noto alle forze dell’ordine. Ha riferito ai carabinieri che uno sconosciuto gli ha esploso contro un colpo di pistola ed è fuggito. Per gli investigatori l’episodio non sarebbe legato alle ultime sparatorie avvenute nello stesso rione, quelle collegate allo scontro tra gruppi malavitosi in guerra per il controllo sui traffici illeciti.

Diverse sparatorie in poco più di un mese: il 1° settembre scontro a fuoco in piazza Marconi, il 29 in via Oberdan, nei primi giorni di ottobre avvertimenti a colpi di pistola ai Tamburi. Il primo scontro a fuoco, come accennato, il 1° settembre. Una notte di paura tra piazza Marconi, via Dante e via Gorizia per una guerra tra bande che preoccupa, e non poco, visto che si spara per strada col pericolo di colpire passanti incolpevoli. All’una di notte a una raffica di colpi di pistola con i proiettili che hanno centrato le carrozzerie di quattro macchine che erano parcheggiate in strada. Per fortuna a quell’ora nella zona non c’erano passanti, né circolavano macchine.

La sparatoria è avvenuta nei pressi di una circolo ricreativo che la polizia ha subito chiuso. Sul posto recuperati sette bossoli di una pistola calibro 9 e una ogiva di una pistola a tamburo. Nelle abitazioni di alcuni pregiudicati sono state eseguite perquisizioni a caccia della calibro 9 e della pistola a tamburo utilizzate nello scontro a fuoco tra gruppi criminali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche