27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 15:53:00

Cronaca

Assaltò un bar, incastrato dalle telecamere

In manette il ventenne che assaltò il Beethoven Cafè


Preso il rapinatore del Beethoven Cafè.

Gli agenti della Sezione Volante hanno eseguito un ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Giulio Celano, 20enne tarantino, ritenuto l’autore, insieme ad un complice, del colpo compiuto la sera del 5 novembre dello scorso anno ai danni del  noto bar di via Lacaita.

Due malviventi,  armati di pistola e coltello, fecero irruzione nel locale impossessandosi dell’incasso della serata. Gli investigatori della questura grazie alle riprese filmate dell’impianto di videosorve-glianza sin dal primo momento hanno sospettato di Celano, giovane già noto alle forze dell’ordine. Alla guida di uno scooter fu intercettato a distanza di pochi minuti da un equipaggio della Volante, nel centro cittadino.

Alla vista dei poliziotti il ventenne accelerò investendo con la moto uno dei due agenti della Volante che si erano posti al suo inseguimento ma fu fermato dopo una collutta-zione con l’altro poliziotto. La successiva perquisizione nell’appartamento del ragazzo consentì agli agenti di recuperare alcuni indumenti simili a quelli indossati nel corso della rapina e immortalati dalle telecamere di sorveglianza.

Per Giulio Celano ieri sera si sono aperte le porte del carcere di largo Magli. Quella sera due malfattori, con il volto coperto, fecero irruzione nel noto locale, intorno alle 23.30, sradicando la cassa e portando via un bottino tra i 700 e gli 800 euro.

La fuga a bordo di un motorino di colore nero. Tutto sotto lo sguardo atterrito di numerosi  ragazzi che erano all’esterno e all’interno del bar. I rapinatori giunti nei pressi del locale hanno indossarono un cappuccio e una sciarpa. Uno dei due brandiva un coltello di grosse dimensioni, l’altro impugnava una pistola, con la quale tenne sotto scacco i clienti e il personale. Il suo complice si diresse alla cassa, posizionata proprio all’ingresso del locale e con il coltello la sradicò e la portò via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche