Cronaca

Una donna aggredita, picchiata e rapinata in pieno centro

E' accaduto intorno a mezzogiorno, ma i due rapinatori sono stati arrestati


Aggredita, picchiata e rapinata. In pieno centro. A mezzogiorno. L’arroganza dei due romeni entrati in azione ieri accanitisi contro una donna tarantina sembrava non avere limiti. Ma gli è andata male.

Sono stati i poliziotti della Questura di Taranto ad arrestare Marius Nicusor Zaharia, 20 anni e Razvan Gabrile Dimancea, 21 anni, responsabili in concorso tra loro del reato di rapina impropria. Intorno alle 12.30 circa, un Sostituto Commissario, libero dal servizio nella centralissima via Di Palma ha notato un giovane, poi identificato in Zaharia, alle prese con due donne, le quali, urlando cercavano di trattenerlo poiché ad una di esse aveva strappato di mano il telefono cellulare.

Il malvivente per divincolarsi ha percosso violentemente il braccio di una delle due donne, dandosi poi alla fuga a piedi, preceduto da un suo complice. Nella fuga però il bandito ha perso il suo, di cellulare, con tanto di foto.  Sono state allertate le volanti di zona che in pochi minuti hanno rintracciato il giovane ladro nll’appartamento sito in via Monfalcone. Identificato anche Dimancea, suo complice, nella cui abitazione, precisamente sotto il frigo, è stato rinvenuto il telefono cellulare appena sottratto alle due donne. Per una di esse è stato necessario l’intervento di un ambulanza del 118 poiché a seguito delle percosse ricevute accusava forti dolori al braccio e alla mano sinistra. I medici hanno rilevato la frattura di un dito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche