x

21 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 21 Maggio 2022 alle 00:12:00

Cronaca

Doppia fila, tutti gli stratagemmi per evitare la multa

Ecco come i tarantini si difendono dallo street control


Stracci annodati al tergicristallo del lunotto posteriore e buste per la spesa che fuoriescono dal bagagliaio. Sono solo alcuni dei fantasiosi stratagemmi studiati dai tarantini per evitare l’occhio “vigile” dello street control.

Il sistema entrato in funzione da un paio di settimane continua a mietere vittime. L’apparecchio, infatti, installato sul tettuccio di alcune auto della Polizia locale, permette di pizzicare auto parcheggiate in doppia fila o in sosta in corrispondenza degli incroci (prossimamente permetterà di verificare anche la copertura assicurativa e la revisione dei veicoli).

Secondo un primo bilancio, effettuato con l’ausilio dei dati elaborati dal comando dei vigili urbani, nelle prime dieci uscite dello street control sono state elevate circa un migliaio di contravvenzioni. Si viaggia al ritmo di 80-90 multe al giorno. Ed è così che, per evitare il temutissimo verbale da 41 euro (diventano 81 nel caso di parcheggio ad inter-sezione), i tarantini hanno deciso di passare al contrattacco.

Dalla centro alla periferia è possibile imbattersi in auto che utilizzano i metodi più disparati per eludere l’occhio dello street control.

Il trucco corre sul web. Su facebook, infatti, spopolano le immagini dei “furbetti” della doppia fila. Il gruppo “#taran-toèlui”, ad esempio, ha postato le immagini di due auto (nelle foto in alto) parcheggiate in doppia fila. In entrambi i casi si tratta di “parcheggio selvaggio” effettuato nella zona di viale Magna Grecia. Anche se, per il momento, le strade prese di mira dai vigili urbani restano quelle che più di altre patiscono maggiormente il problema della doppia fila: via Cesare Battisti, via Liguria, corso Umberto e via Principe Amedeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche