31 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 31 Luglio 2021 alle 22:04:00

Cronaca

Influenza, via alle vaccinazioni

Presentata la campagna dell’Asl di Taranto


Via alla campagna di vaccinazione antinf-luen-zale.

E’ stata presentata ieri mattina, nella sede dell’Asl di Taranto, la campagna di vaccinazione antinfluenzale che ha come slogan “Non farti influenzare e vieni a vaccinarti. Un gesto di prevenzione per te e per chi ti sta vicino”. L’incontro di oggi è stato utile a ribadire l’importanza del vaccino in particolare per le categorie a rischio che potranno vaccinarsi fino al 15 gennaio 2016.

Erano presenti il direttore sanitario dell’Asl di Taranto – Maria Leone, il direttore del Dipartimento di Prevenzione, Michele Conversano, del presidente dell’Ordine dei Medici – Cosimo Nume, del Referente Asl per le Cure Primarie – Ignazio Aprile e del Rappresentante dei Pediatri di libera Scelta – Mario Marranzini.

L’influenza è una malattia che ricorre in ogni stagione invernale e può avere un andamento imprevedibile; ogni anno, impegna importanti risorse del Sistema sanitario nazionale.

La vaccinazione antinfluenzale è raccomandata e offerta gratuitamente: alle donne che si trovino nel 2o e 3o trimestre di gravidanza durante il picco epidemico tutti i soggetti a rischio di complicanze per patologie pregresse o concomitanti ai soggetti di età pari o superiore ai 65 anni agli operatori sanitari che hanno contatto diretto con i pazienti altri soggetti a rischio, il cui elenco è contenuto nella Circolare Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2015-2016. Il vaccino è, comunque, indicato per tutte le persone che desiderino evitare di contrarre il virus e si può acquistare nelle farmacie con ricetta medica.

E’ bene informarsi su quando realmente partirà l’offerta nelle varie regioni, in quanto l’avvio della campagna non è uniforme sul territorio nazionale e dipende, in genere, dal momento in cui il vaccino viene reso disponibile alle singole Asl. In Puglia, e quindi a Taranto, il periodo va dal 4 novembre al 15 gennaio 2015. Anche le modalità di distribuzione e somministra-zione dei vaccini possono essere diverse e coinvolgono una pluralità di attori. Accanto al vaccino, l’altra arma di prevenzione consiste in semplici gesti quotidiani, come: lavarsi spesso le mani, coprirsi naso e bocca quando si starnutisce, evitare di toccare occhi, naso e bocca con le mani non lavate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche