24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 18:55:18

Cronaca

Il “Grande Fratello” contro furti e rapine

Vertice in questura con i commercianti di Italia-Montegranaro


Uno screening degli impianti di videosorveglianza presenti nella zona di Italia-Montegranaro per incastrare i ladri.

E’ solo una delle iniziative emerse stamattina nel corso dell’incontro tra il questore di Taranto, Stanislao Schimera e la delegazione di Confcommercio di Italia – Montegranaro. A chiedere l’incontro sono stati proprio i commercianti della zona di via Liguria dopo l’escalation di furti ai danni di esercizi commerciali del quartiere e non solo (come raccontiamo nella pagina accanto).

Quattro furti in poco meno di quindici giorni ma, secondo quanto emerso nel corso del vertice di stamattina, ci sarebbero dei filmati, al momento al vaglio degli inquirenti, che potrebbero incastrare i ladri. Proprio la presenza delle telecamere a sorveglianza degli esercizi commerciali potrebbe fungere da deterrente per i malintenzionati.

«Il questore ci ha garantito che sarà intensificata la presenza dei poliziotti di quartiere nelle nostre strade – spiega Giuseppe Spadafino, presidente della delegazione Confcommercio di Italia – Montegranaro. Nei prossimi giorni effettueremo uno screening di tutti gli impianti di videosorveglianza installati tra via Liguria, viale Magna Grecia e corso Italia per capire se ci sono delle “zone d’ombra”. Dalla questura si sono resi disponibili anche ad un eventuale collegamento diretto con i sistemi d’allarme dei commercianti. Questo permetterebbe agli agenti di intervenire tempestivamente in caso di furto o rapina. Il periodo è particolarmente critico: oltre alla crisi economica dobbiamo fronteggiare anche episodi di criminalità che mettono a repentaglio i sacrifici di noi commercianti. Nel caso della nostra delegazione – ha rimarcato Spadafino – solo l’unità d’intenti potrà farci superare questo momento delicato. La stessa unità d’intenti che ci ha permesso di lavorare con l’amministrazione comunale per ottenere un nuovo impianto di illuminazione pubblica, fondamentale per arginare episodi di criminalità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche