Cronaca

Stefàno sospende l’assessore Vozza. La maggioranza rischia

Il sindaco accusa la responsabile dell'Ambiente. Acque agitate nell’Udc


A fungere da detonatore, questa volta, sarebbe stata la gestione del canile. Divergenze che ieri sera, poco dopo le 18, avrebbero spinto il sindaco Stefàno ha chiamare l’assessore all’Ambiente, Vincenza Vozza, per comunicargli la sospensione dall’incarico. Secondo i ben informati, però, la decisione del primo cittadino terrebbe conto dei rapporti, non proprio idilliaci, tra l’assessore all’Ambiente ed il dirigente al ramo, Alessandro De Roma.

In ogni caso, almeno per ora, nessuna revoca della nomina. Stamattina sulla scrivania della Vozza è arrivato invece il provvedimento (ufficiale) di sospensione. «Per il momento non ho intenzione di parlare». Così l’assessore ha dribblato ogni domanda su quanto accaduto ieri.

Ogni valutazione, in merito alla vicenda che ha scosso Palazzo di Città, potrebbe essere rinviata a mercoledì quando il sindaco incontrerà l’assessore. In attesa di capire se la Vozza continuerà o meno a far parte della Giunta comunale, il partito di riferimento dell’assessore all’Ambiente promette battaglia.

Il capogruppo dell’Udc in Consiglio comunale, Salvatore Brisci, non usa mezzi termini per esprimere “sconcerto” per il provvedimento di sospensione. «Il sindaco si è comportato ancora una volta in modo scorretto. Prima di assumere un simile provvedimento avrebbe dovuto convocare i consiglieri del partito, invece nulla. Aspetteremo di capire quali saranno le sue decisioni e ci comporteremo di conseguenza. Se ce ne sarà bisogno non esiteremo ad abbandonare la maggioranza».

Di diverso avviso è, invece, il segretario amministrativo dell’Udc, Nicola Melucci: «Il sindaco continua a ripetere gli errori del passato: non parla con i partiti ma con i consiglieri. Nel partito nessuno conosce Vincenza Vozza perché non è stata scelta da noi ma dai consiglieri eletti nella lista Udc. Quando ci è stato chiesto abbiamo portato al sindaco una rosa di nomi che, però, non è stata presa in considerazione».             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche