Cronaca

Torna l’incubo del racket, nuovo attacco al Mercato ittico

Ancora un incendio di vaste proporzioni


Un incendio di vaste proporzioni si è sviluppato nella tarda serata di lunedì all’interno dell’area del mercato ittico di Taranto, in via delle Fornaci, davanti a uno dei capannoni contenenti attrezzature per la coltivazione dei mitili.

Il fuoco avrebbe avuto origine da un cumulo di rifiuti. Per spegnere le fiamme sono intervenuti i vigili del fuoco con due mezzi.

Dai primi rilievi pare che il rogo sia di natura dolosa. Il 30 novembre scorso, nella stessa area, fu fatta scoppiare una bomba carta posizionata nei pressi di uno dei box del mercato del pesce.

Su entrambi gli episodi indagano i carabinieri, che seguono essenzialmente due piste. La prima è quella che conduce ad una recrudescenza del racket delle estorsioni, sempre attivo purtroppo nella nostra città, che avrebbe rialzato la testa. La seconda, quella di contrasti in seno allo stesso mercato. Ad ogni buon conto, spetta ai militari adesso trovare il bandolo della matassa e trovare i responsabili di quanto è accaduto al mercato ittico di via delle Fornaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche