Cronaca

Pizzaiolo sventa il furto

La “Varenne” nel mirino dei ladri. Emergenza senza fine


E’ una emergenza di cui non si vede la fine, quella relativa ai furti in città. Nella notte, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Taranto sono intervenuti in via Mar Grande, dove poco prima alcuni individui hanno tentato di forzare l’ingresso di una pizzeria, “Varenne”, al fine di svaligiarla.

È accaduto intorno alle 4.00 circa, quando, mentre i banditi stavano tentando di scassinare l’ingresso dell’esercizio commerciale, sono stati messi in allarme ed in fuga dal sopraggiungere improvviso del proprietario del locale.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Taranto, sono sopraggiunti dopo pochi istanti, constatando il tentativo di furto e rinvenendo sul luogo gli attrezzi utilizzati dai malviventi abbandonati nel momento in cui si sono dati alla fuga; uno zaino, due cacciaviti ed una spranga in ferro, tutto sottoposto a sequestro.

Le indagini sono tuttora in corso, finalizzate all’identificazione dei ladri. Così come sono ancora in libertà i banditi che 48 ore fa sono fuggiti con la cassaforte del bar dell’ospedale Santissima Annunziata. I malviventi, dopo aver forzato la finestra, si sono introdotti all’interno del bar, frequentatissimo, che si trova nei locali del nosocomio cittadino.

I ladri hanno portato via la cassaforte, contenente l’incasso del fine settimana, ed un numero imprecisato di ricariche telefoniche per un valore in corso di quantificazione da parte dei Carabinieri.

Le indagini sono in corso, a cura proprio dei militari dell’Aliquota radiomobile della Compagnia di Taranto, intervenuti sul posto.

Un episodio clamoroso, per la sfrontatezza dimostrata dai ladri che continuano a lanciare il guanto di sfida alle forze dell’ordine, dopo i colpi in serie che hanno colpito pesantemente i commercianti. E non finisce qui: in via Blandamura il furto è stato messo a segno addirittura in un negozi di articoli per l’infanzia. Ladri scatenati, quindi, ed al momento davvero inarrestabili. Indagano i Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche