Cronaca

Autovelox e photored, pugno duro dei Vigili

Dalla Salinella a Paolo VI controlli e multe a raffica


La controffensiva dei Vigili coinvolge anche le zone della periferia ad elevato rischio incidenti.

Dopo l’installazione all’incrocio di via Ancona, il photored (dispositivo di rilevamento automatico delle infrazioni a semaforo rosso) sarà presto attivato anche a Paolo VI.

Le “macchinette”, una per ogni senso di marcia, saranno sistemate in viale Cannata, proprio nei pressi della caserma dei carabinieri. Lo “stradone”, che taglia in due il quartiere periferico, è stato in più circostanze teatro di gravi incidenti. Anche per questo, negli anni scorsi, è stato ridotto il limite di velocità portandolo a 50 km/h. Una misura che, probabilmente, si è rivelata insufficiente a rallentare le auto che sfrecciano sulla strada a quattro corsie.

Anche in via Ancona, in passato, due incidenti mortali. In uno di questi, nel luglio 2013, ha perso la vita il maresciallo dei vigili urbani Emanuele Venneri. Proprio a quell’incrocio, una ventina di giorni fa, è partita la fase di collaudo del photo-red. Il dispositivo scatta due foto in sequenza nel momento in cui l’auto oltrepassa la linea di arresto dell’incrocio.

In questo caso, oltre alla multa, è prevista la decurtazione di 6 punti dalla patente. Una infrazione, quella riguardante il passaggio con il rosso, sanzionata in modo pesante per via dei rischi potenziali per gli altri veicoli ma soprattutto per i pedoni. Sempre in via Ancona, ma a qualche centinaia di metri di distanza dall’incrocio controllato con photored, saranno collocati due auto-velox.

Si tratterà di postazioni fisse che, quindi, rileveranno la velocità delle auto in transito 24 ore su 24. A questo punto è facile immaginare che, il pugno duro della Polizia locale renderà amaro l’inizio del nuovo anno di mol-ti automobilisti tarantini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche