21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Giugno 2021 alle 07:06:02

Cronaca

Blitz della Mobile, scoperto un deposito di auto rubate

Due denunce con sequestro di numerose centraline


Scoperto un deposito di auto rubate.

In un box la polizia ha anche rinvenuto centraline e stereo. Gli agenti della Polizia di Stato hanno denunciato in stato di libertà, per il reato di ricettazione, due fratelli rispettivamente di quarantadue e trentadue anni, entrambi residenti a Roccaforzata.

I poliziotti della Squadra Mobile, al termine di mirate indagini, nel primo pomeriggio di ieri hanno eseguito una perquisizione all’interno di un garage in uso ai due fratelli. All’interno del box hanno rinvenuto ben 21 centraline di automobili di varie marche, 5 autoradio e una macchina, una Citroen “C3”, risultata  rubata pochi giorni prima in un paese della  provincia di Lecce. La vettura ha  appena percorso 2800 chilometri.

Nel corso dell’operazione sono stati rinvenuti anche numerosi documenti che ora sono al vaglio degli investigatori della questura. Al termine del controllo i due fratelli, i quali non sono riusciti a fornire una valida spiegazione su quanto ritrovato nel loro garage,  sono stati accompagnati negli uffici della questura di via Palatucci e segnalati all’autorità giudiziaria.

Gli agenti della Squadra mobile tarantina stanno proseguendo nelle indagini per accertare la provenienza delle centraline e delle autoradio rinvenute all’interno del garage. Nei mesi scorsi un  deposito di auto rubate era stato scoperto a Crispiano.

Era scattata una denuncia per un 31enne del luogo. Nel corso di una perquisizione eseguita nell’area recintata di pertinenza dell’abitazione del giovane rinvenuti una Fiat 500 rubata un mese prima a Taranto, una Lancia Ypsilon rubata nei mesi precedenti a San Giorgio Jonico e un trattore rubato nel 2012 a Lizzano. Inoltre, nel corso della perquisizione erano stati rinvenuti diverse centraline elettroniche per autovetture di vari modelli e due passamontagna, che con molta probabilità  erano stati utilizzati per mettere a segno i furti dei veicoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche