Cronaca

Nuovi cordoli, altri pericoli

L’allarme dei tassisti: «E’ assurdo, lì c’è il capolinea dei bus»


«Siamo costantemente accusati di essere “i padroni della strada” ma nessuno fa caso alle condizioni in cui ci fanno lavorare».

Antonio Vanacore, responsabile della cooperativa “Taxi 2 Mari”, punta il dito contro la nuova installazione di cordoli in cemento tra discesa Vasto e via Garibaldi.
«Ci sono evidenti rischi per la sicurezza visto che proprio alla fine della discesa la strada svolta a sinistra e costeggia il capolinea dei bus extraurbani. In quello spiazzo oltre a diversi autobus sostano, nelle ore di punta, centinaia di pendolari. E’ assurdo anche solo pensare di realizzare un cordolo per ingabbiare tassisti, mezzi pubblici e, soprattutto, mezzi di soccorso».

Quei cordoli creano non poche difficoltà anche agli automobilisti che, dalla discesa Vasto, devono raggiungere l’area parcheggio antistante lo specchio d’acqua di mar Piccolo. In quel caso, infatti, la visibilità è estremamente ridotta. Difficile rendersi conto dell’arrivo di veicoli dalla corsia dei bus. 

«La nostra speranza è che qualcuno, dal Comune, torni sui propri passi rimuovendo qui cordoli pericolosi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche