15 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Giugno 2021 alle 17:29:48

Cronaca

Abusi su due allieve. Istruttore sportivo ottiene i domiciliari

Era stato fermato dai poliziotti della Squadra Mobile perchè accusato di abusi ai danni di due allieve tredicenni


Dopo sette mesi di carcere ha ottenuto i “domiciliari” l’istruttore sportivo di 56 anni fermato dai poliziotti della Squadra Mobile di Grottaglie perchè accusato di abusi ai danni di due allieve tredicenni. 

L’uomo è tornato a casa su disposizione dei giudici del tribunale del riesame i quali hanno accolto il ricorso presentato dal difensore dell’istruttore, l’avvocato Luca Balistreri. Il processo sarà celebrato dinanzi al gup, con il rito abbreviato, il prossimo 10 febbraio

“Nessun rapporto sessuale. Quelle due ragazzine si confidavamo con me perchè mi vedevano come un padre” aveva riferito il 56enne al giudice, durante l’interrogatorio tenutosi a maggio scorso.Secondo l’accusa ad incastrare l’istruttore sarebbero alcuni messaggini tra la vittima e una sua amica. Il cinquantaseienne , sposato e con figli secondo  la polizia avrebbe intrecciato la relazione  con la sua allieva da un anno.

Nei confronti  dell’uomo c’è un’altra denuncia presentata ai carabinieri per una relazione con un’altra minorenne. La prima  vittima è stata ascoltata dagli agenti della Squadra Mobile alla presenza di uno  psicologo. L’uomo, che secondo l’accusa avrebbe  approfittato del ruolo di istruttore di una struttura sportiva frequentata dalle ragazzine, era stato subito condotto in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche