Cronaca

C’è la processione. Strada off-limits per sei ore. Raffica di multe

Il caso di via Anfiteatro


Passa la processione ed arrivano le multe. L'altra sera, la sortita dei vigili urbani ha preso le mosse da via Anfiteatro, una delle strade interessate dal passaggio della processione di Gesù Bambino organizzata dalla confraternita del Carmine.

Tutto come da copione: il corteo è partito alle 19.30 dalla chiesa del Carmine ed ha percorso via Massari, via Anfiteatro, via Berardi e via D’Aquino, prima di fare ritorno in piazza Giovanni XXIII.

Resta da capire come mai, per una processione che ha percorso via Anfiteatro per circa un’ora, siano state necessarie ben sei ore di divieto di sosta. I cartelli sistemati in strada da giorni, infatti, riportavano anche l’ordinanza stilata dalla Polizia locale: “rimozione coatta dalle 16 alle 22”.

I vigili urbani, in ossequio a quell’ordinanza dirigenziale, hanno multato gli automobilisti in sosta vietata. Il tutto, nel giorno dell’Epifania e, soprattutto durante il secondo giorno di saldi con la prevedibile corsa ai negozi.

Nulla da eccepire, chi parcheggia in sosta vietata va multato. Resta però il problema di fondo: a cosa serve vietare la sosta per sei ore quando l’evento in questione dura poco più di un’ora? Se si tratta di un modo per “battere cassa” questa volta si è scelto quello sbagliato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche