16 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Giugno 2021 alle 07:01:57

Cronaca

Una lite tra fratelli per cozze e soldi finisce a colpi di pistola

Arrestato un mitilicoltore, l'altro è rimasto ferito


Ha sparato al fratello durante un litigio per motivi economici.

Una accesa lite tra mitilicoltori per motivi legati al risarcimento per la distruzione degli allevamenti delle cozze. Gli agenti della Polizia di Stato nel tardo pomeriggio di ieri hanno arrestato per tentato omicidio e detenzione illegale di arma da fuoco e munizioni, Cosimo Battista, tarantino di 46 anni. Intorno alle 14.30 è arrivata una segnalazione alla sala operativa della questura riguardo a una persona giunta alla clinica San Camillo, al quartiere Tamburi, con una ferita d’arma da fuoco all’addome.

Sono piombati sul posto gli agenti della Sezione Volante e della Squadra Mobile, che hanno identificato il ferito e hanno appreso dalle sue dichiarazioni che l’episodio era avvenuto in casa di Cosimo Battista, suo fratello. Quest’ultimo nel corso di un accesa lite con due suoi fratelli, aveva esploso un colpo di pistola ferendone uno. Dopo la sparatoria mentre i familiari si sono preoccupati di soccorrere e accompagnare il congiunto in ospedale, l’autore del ferimento si è allontanato a bordo di una Matiz di colore rosso.

Un primo sopralluogo eseguito con l’ausilio del personale della Polizia Scientifica e le immediate ricerche, hanno permesso ai poliziotti in breve tempo di individuare l’auto del fuggitivo dotata di antifurto satellitare. Gli agenti della questura poco dopo hanno rinvenuto la Matiz a San Giorgio Jonico e successivamente hanno rintracciato Cosimo Battista all’interno di un circolo privato. Il 46enne è stato fermato e condotto negli uffici di via Palatucci dove ha ammesso le sue responsabilità. E’ stato dichiarato in arresto e su disposizione dell’autorità giudiziaria condotto in carcere. Difeso dall’avvocato Antonio Mancaniello sarà interrogato nelle prossime ore. La pistola non è stata ritrovata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche