23 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Cronaca

Il Viminale lancia l’allarme: in Puglia potrebbero arrivare i migranti dai Balcani

Con le frontiere chiuse si rischia il caos sulle nostre coste


“I timori del Viminale: coi Balcani bloccati l’onda potrebbe dirigersi verso la Puglia”.

Lo scenario è tratteggiato sull’edizione di oggi del Corriere della Sera, a fi rma di Alessandra Coppola. Insomma, la paventata chiusura della rotta balcanica, conseguenza della militarizzazione delle frontiere, porterebbe il fiume umano dei migranti sulle nostre coste. Per rendere un’idea dei numeri, il Corriere riporta che “dopo le restrizioni al transito dei migranti imposte dalla Macedonia, oltre 2.800 profughi sono rimasti intrappolati nella cittadina greca di Idomeni”.

«La preoccupazione c’è» dice una fonte del Viminale, con la Puglia terminale di profughi ed immigrati che, partiti dalla Turchia, sbarcano in Grecia e poi proseguono – con le altre vie rese impraticabili dagli eserciti di mezza Europa – per Bulgaria, Albania, Montenegro ed Italia. Quindi, per l’Italia i fronti da gestire per l’emergenza immigrazione sarebbero due: la ex rotta balcanica e quella che dalle coste libiche conduce in Sicilia. L’arrivo della stagione calda potrebbe portare ad un’ondata migratoria senza precedenti. Con la Puglia in primissima linea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche