23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 07:08:31

Cronaca

La conferma: Il “mostro di Brindisi” ha confessato


TARANTO – Vantaggiato ha detto di aver colpito “in orario diurno e non in orario notturno perchè di notte non c’era nessuno”. E’ quanto ha dichiarato il procuratore antimafia, Cataldo Motta, nella conferenza di questa mattina sulla cattura del mostro di Brindisi. Motta ha confermato quanto emerso ieri: la persona fermata per l’attentato alla scuola Morvillo Falcone, in cui ha perso la vita Melissa Bassi, è Giovanni Vantaggiato, 68enne di Copertino.

“Vantaggiato non si è giustificato, ha fatto riferimento a problemi economici, ma non si capisce quale possa essere il legame con un gesto del genere. La svolta è arrivata quando abbiamo elaborato le immagini delle autovetture di Vantag-giato: si tratta di un risultato ottenuto grazie al lavoro meticoloso degli investigatori, abbiamo ricostruito tutte le attività di quei giorni nel capoluogo. Le immagini sono state la conferma, non il punto di partenza”. Motta ha parlato di “dichiarazioni parzialmente ammissive da parte del fermato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche