23 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Cronaca

Rapina un passante a Bologna, preso un tarantino

Incastrato dalle immagini della videosorveglianza


BOLOGNA – Un tarantino è finito agli arresti domiciliari per una rapina ad una passante.

Secondo l’accusa insieme ad un complice avrebbe preso di mira, in via Emilia Ponente, una bolognese di 62 anni, lo scorso 29 novembre. Gli agenti del commissariato Santa Viola hanno notificato unaordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Bologna ad un 48enne tarantino accusato di rapina.

Nella circostanza l’uomo avrebbe fatto da “palo”, attivandosi affinchè non vi fossero intralci mentre il suo complice, sotto la minaccia di un coltello, ha portato via il portafogli alla donna, che si trovava in compagnia di un’amica in via Emilia Ponente. Le due donne hanno chiamato subito la polizia, ma dei malviventi si erano perse le tracce. Le successive indagini avviate dalla polizia hanno consentito di risalire ai due presunti rapinatori.

Decisive le riprese filmate del sistema di videosorveglianza installato nella zona del colpo. Il quarantottenne tarantino è finito ai domiciliari mentre al suo comlice un cinquantacinquenne milanese, il provvedimento restrittivo è stato notificato direttamnete in carcere, dove si trova a seguito di un’altra rapina. Sotto la minaccia di una siringa a lo scorso dicembre ha rapinato una commessa sempre a Bologna, in via Matteotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche