Cronaca

Referendum, l’Arcivescovo vota “Sì”

Mons. Filippo Santoro si schiera contro le trivelle


Mons. Filippo Santoro, arcivescovo di Taranto auspica un dibattito sul referendum nelle comunità ecclesiali.

«La tecnologia non può non tenere conto delle conseguenze di un suo abuso che non contempli le possibili ripercussioni. Tutto questo offre all’arcivescovo di Taranto, che si esprime in termini personali, ragionevole fondamento al Sì al referendum del 17 Aprile. Le ferite della nostra terra sono già molte e non devono aumentare». Intanto ieri la I commissione consiliare della Regione Puglia ha approvato la proposta di legge (che andrà all’esame della prima seduta utile del Consiglio regionale) che prevede un impegno di spesa di 250 mila euro per la campagna informativa sul referendum. Sull’argomento interviene anche il coordinatore regionale di Forza Italia, Luigi Vitali. “A differenza del Partito democratico, che a Roma e a Bari dice cose diverse, noi non abbiamo nessun imbarazzo” nel promuovere il “sì convinto” al referendum del 17 aprile sulla durata delle concessioni petrolifere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche