Cronaca

Latitante da otto mesi, preso in via Masaccio

Era stato condannato per detenzione illegale di armi


E’ finito in trappola dopo otto mesi di latitanza.

I carabinieri della Stazione di Leporano hanno arrestato Luigi De Pace, quarantottenne già noto alle forze dell’ordine colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del capoluogo jonico, poiché condannato alla pena residua di due anni di reclusione in quanto riconosciuto colpevole di detenzione illegale di arma e ricettazione.

L’arresto ha posto fine alla latitanza dell’uomo che durava dal settembre del 2015, quando De Pace, sottoposto alla detenzione domiciliare con braccialetto elettronico, aveva disattivato il dispositivo e aveva fatto perdere le proprie tracce. Da settimane i militari della Stazione di Leporano avevano attivato servizi di appostamento nei quartieri Paolo VI e Tamburi. Gli investigatori avevano fondato motivo di ritenere che De Pace stesse trovando rifugio presso le abitazioni di alcuni familiari. Al termine di un ulteriore servizio di appostamento, i carabinieri lo hanno intercettato in via Masaccio e lo hanno arrestato. L’uomo, terminate le formalità di rito, è stato trasferito nella casa circondariale di largo Magli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche