27 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2020 alle 16:46:59

Cronaca

Finto l’avvocato, vera la truffa. Incastrato dalle telecamere

Nel mirino una donna di 85 anni che ha avuto la prontezza di riflessi di chiamare la polizia


Truffa del finto avvocato: una denuncia della polizia.

Nella rete degli agenti del Commissariato di Martina Franca è finito un 37enne originario della provincia di Napoli.

I fatti risalgono allo scorso 2 marzo, quando una donna di 85 anni vittima di un raggiro ha chiesto aiuto alla sala operativa del Commissariato di Polizia. Gli agenti dopo pochi minuti hanno raggiunto l’abitazione dell’anziana che nella circostanza era in compagnia del figlio.

La malcapitata ha riferito che nella mattinata aveva ricevuto una telefonata da una persona la quale le aveva comunicato che uno dei suoi due fi gli era rimasto coinvolto in un incidente stradale. La donna, in preda all’agitazione, aveva chiesto notizie circa le condizione di salute del fi glio, ma l’interlocutore le aveva riferito che non era possibile dare alcuna notizia poiché era ricoverato in ospedale, aggiungendo si sarebbe recato presso la sua abitazione un avvocato a cui doveva consegnare la somma di 2mila euro per poterlo tutelare legalmente. Infatti, dopo circa 15 minuti nell’abitazione della vittima si è presentato un uomo di circa 50 anni, il quale qualificandosi come avvocato ha spillato 2mila euro all’anziana.

Intascato il denaro aveva lasciato l’appartamento. La donna si era accorta di essere stata truffata solo quando poco dopo aveva raggiunto la sua casa proprio quel fi glio che credeva in ospedale in gravicondizioni. Le indagini avviate eseguite anche con l’ausilio delle riprese fi lmate dei sistemi di video sorveglianza di esercizi commerciali della zona hanno consentito agli investigatori di inchiodare il presunto truffate. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche