20 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Giugno 2021 alle 14:59:01

Cronaca

Lavori a San Vito, scoppia la polemica sui… gufi

Un post su Facebook infiamma il dibattito


«Iniziati stamane a San Vito i lavori, nelle vicinanze della Chiesa, di sistemazione del nuovo parcheggio. Al gufo di San Vito rispondiamo aprendo cantieri. La buona politica nell’interesse del territorio. Baci a tutti gufo compreso».

Questo il messaggio postato su facebook da un assessore comunale (si tratterebbe di Vincenzo Di Gregorio) che sta infi ammando il dibattito sui lavori a San Vito. A mettere nero su bianco, in un suo intervento, le parole dell’assessore è il presidente dell’Associazione Taranto Turismo, Irene Lamanna.

«Chi possa essere questo gufo che tanto si adopera per il territorio, resta un’incognita, ma evidentemente porta bene visto che i risultati sul territorio arrivano. Basta leggere un articolo dello scorso anno in cui l’Associazione Taranto Turismo, chiede che quel terreno, dove questa mattina è iniziata la pulizia, fosse dato in comodato d’uso gratuito alla chiesa per i parcheggi delle automobili. Pertanto se stiamo parlando dello stesso terreno (e stiamo parlando dello stesso terreno), è lecito porre alcune domande. In primis, partendo dal presupposto che confi diamo nella mancanza assoluta di conoscenza del Sindaco della questione (a cui chiediamo di interessarsi), ci chiediamo: cosa c’entra l’amministrazione comunale con un terreno privato?

Inoltre – prosegue Lamanna – se il terreno è stato in qualsiasi maniera acquisito dal Comune, il parcheggio che verrà realizzato è stato affi dato all’Amat come tutti gli altri (così come dovrebbe lecitamente essere)? Se così non fosse, cosa c’entra l’amministrazione con gli affari tra privati? L’Associazione Taranto Turismo è felice che il Comune abbia raccolto questa ennesima proposta che mira al miglioramento del territorio. Personalmente sono felice perchè dalla cartellonistica apposta nella zona non si parla di parcheggi, ma dei lavori di rifacimento marciapiedi (come si evince dalla foto), cosa che la rende particolarmente soddisfatta visto che più volte ha chiesto agli automobilisti di non fermare le proprie auto sui marciapiedi per evitare spese al comune stesso».

«Nella speranza di ottenere una risposta dagli assessori preposti, il gufo portafortuna firma questa lettera aperta e ricambia il bacio all’assessore».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche