Cronaca

Pinete trasformate in piste da motocross

Scattano i sequestri del Corpo Forestale dello Stato


Sequestrate cinque moto da cross che circolavano senza omologazione stradale, targa ed assicurazione. Sanzionati anche tre minorenni per transito con le moto sull’arenile.

Questi i risultati dei controlli svolti nello scorso fi ne settimana dagli agenti del Comando Provinciale di Taranto del Corpo Forestale dello Stato e dell’U.T.B. di Martina Franca finalizzati alla repressione degli illeciti al codice della strada ed alla normativa ambientale nei territori del litorale ionico ricadenti nei territori di Massafra, Palagiano, Castellaneta e Ginosa, compreso la Riserva Naturale Statale “Stornara”.

Al servizio hanno partecipato anche alcune pattuglie a cavallo del reparto di Martina Franca. Le moto da cross prive di omologazione stradale, targa, carta di circolazione, non sono iscritte in pubblici registri e non sono assicurabili. Non potendo circolare su strada, anche per l’utilizzo in pista, necessitano di essere trasportate su appositi carrelli o furgoni per raggiungere un circuito. Invece, negli ultimi tempi si è diffuso l’utilizzo di tali mezzi per percorrere boschi, spiagge e dune del litorale i onico, oltre che circolare sulle strade pubbliche. In diverse occasioni le pinete comprese nella Riserva Statale “Stornara” e nel Sito d’Importanza Comunitaria “Pinete dell’Arco Ionico” sono state trasformate in piste damotocross con ingenti danni al suolo ed alla vegetazione e disturbo alla fauna selvatica. I servizi proseguiranno per tutelare i territori di particolare pregio naturalistico.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche