18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 17:24:06

Cronaca

Giochi pericolosi “made in China”. Maxi sequestro


SAVA – Giocattoli pericolosi per la salute dei bambini sono stati sequestrati dalla guardia di finanza in un negozio di Sava. Dietro alle fedeli riproduzioni dei personaggi più amati dai più piccoli si nascondevano prodotti tossici “made in China”, fatti con materiali scadenti e con piccoli pezzi che potevano essere ingeriti facilmente. Un maxi sequestro di oltre 7.000 articoli, non solo giocattoli, ma anche puntatori laser e cosmetici. A vendere i pericolosi articoli un cittadino cinese, che è stato denunciato all’autorità giudiziaria per violazioni amministrative in materia di “codice del consumo” e “diritti d’autore”.

Il sequestro è avvenuto nell’ambito dei controlli dei militari del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Taranto, proprio per verificare il rispetto della vigente normativa europea in materia di sicurezza dei prodotti. Così i finanzieri hanno scovato gli articoli a rischio chimico sanitario venduti dal negoziante cinese. I prodotti sono risultati tutti sprovvisti della marcatura “CE”, realizzati in violazione alle prescrizioni del ministero della salute. Tantissimi i giocattoli sequestrati con marchio contraffatto, che “imitano” alla perfezione i beniamini dei più piccoli, ma che sono in realtà molto pericolosi per la salute. E sono proprio i bambini i soggetti più a rischio, avendo uno stretto contatto con questi prodotti privi dei requisiti imposti dalla normativa comunitaria sulla sicurezza, soprattutto i più piccoli, che spesso portano anche i giocattoli alla bocca. L’operazione dei militari, oltre a porsi come obiettivo quello di fermare le violazioni degli obblighi fiscali e tributari, vuole assicurare una corretta concorrenza sul mercato, sempre più minacciato da prodotti a prezzi stracciati ma pericolosi per la salute dei consumatori.

A.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche