12 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 21:25:15

Cronaca

Al parcheggio dell’ospedale entrano solo le auto dei dipendenti “selezionati”

L'intervento del segretario territoriale della Cisl Fp, Giorgio Ciaccia


Al parcheggio dell’ospedale entrano solo le auto dei dipendenti “selezionati”.

Nè è convinto il segretario territoriale della Cisl Fp, Giorgio Ciaccia, che in una lettera indirizzata al direttore generale dell’Asl ed all’amministratore unico della Sanitaservice, parla di “discriminazioni” all’ingresso del parcheggio. «A distanza di qualche anno, siamo costretti a registrare l’ennesima azione discriminatoria adottata nei confronti dei dipendenti della società in house della Asl Ta.

Difatti, impedire ai dipendenti della Asl, anche se attraverso la propria società in house, l’accesso all’interno del nosocomio con la propria automobile determina, di fatto, un’azione discriminatoria vera e propria, azione questa che determina un doppio nocumento: di tipo economico, perché non esistono parcheggi gratuiti nei pressi dell’ospedale, si grava quindi finanziariamente su chi guadagna di meno, ha contratti part-time e proviene dalla provincia salvaguardando, magari, chi guadagna dai 50.000 euro annui in su; di tipo di immagine, perché tale decisione riguarda solo ed esclusivamente il personale di serie “B”».

«Ora – rimarca il segretario della Cisl Fp – è del tutto evidente che non esista una ragione “razionale” nella disposizione in parola ed è per questo motivo che chiediamo formalmente le motivazioni e la contestuale attivazione di un tavolo di confronto con tutti gli attori interessati cioè, la direzione generale della Asl, l’amministratore unico della Sanitaservice Asl e le organizzazioni sindacali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche