23 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

A Taranto i vigili sono la metà di quelli previsti. E il concorso ritarda

La denuncia di Piero Bitetti, Presidente del Consiglio comunale


«A più riprese i cittadini hanno chiesto a gran voce un migliore e più efficace impiego del corpo di Polizia municipale di Taranto a cui sono affidate funzioni fondamentali. A tal riguardo, si registra un ritardo a mio parere ingiustificabile. Nonostante Consiglio comunale e giunta abbiano già deliberato in merito alla necessità di potenziare il Corpo di Polizia municipale, ad oggi nessun atto risulta essere stato adottato dagli uffici competenti. In particolare, non si hanno notizie dell’indizione del regolare bando per l’assunzione di nuovo personale e cioè di agenti di polizia municipale».

Accuse pesanti, quelle espresse da Piero Bitetti, Presidente del Consiglio comunale di  Taranto e Consigliere provinciale.

«L’organico, com’è noto – insiste il Presidente del Consiglio comunale di Taranto -, è sottodimensionato: la legge regionale che disciplina l’intero comparto prevede un rapporto di un agente ogni 500 abitanti; a Taranto gli agenti dovrebbero quindi essere 380. Al momento, invece, sono appena 170, dunque meno della metà di quanto previsto. Di più: non pochi degli agenti in servizio sono prossimi al pensionamento, per cui se non si interviene rapidamente assisteremo ad un ulteriore ridimensionamento. Quanto sia importante il Corpo di Polizia municipale per una città complessa come Taranto è fin troppo facile immaginarlo. E questa è, ne sono convinto, opinione diffusa e condivisa. Tuttavia, nulla di nuovo si registra a Palazzo di Città: del concorso, appunto, nessuna traccia».

«È perciò mio intendimento – conclude – approfondire la vicenda e capire se vi siano legittimi impedimenti che di fatto non consentono alla struttura amministrativa di procedere con l’indizione del bando. Al sindaco chiederò di fare altrettanto e di individuare eventuali responsabili per questa situazione a dir poco grottesca. È certamente  apprezzabile l’abnegazione al lavoro di quanti onorano la divisa che indossano, ma la verità è che con un numero di persone a disposizione così limitato non si possono fare miracoli».  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche