20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2020 alle 16:52:58

Cronaca

E ora gli ingegneri studiano Tempa Rossa

Un gruppo di professionisti tarantini incontra i tecnici Total per parlare del progetto


Gli ingegneri tarantini studiano il progetto Tempa Rossa.

Si è tenuto nei giorni scorsi un incontro di approfondimento sulle tematiche riguardanti il settore “oil & gas” ed il progetto Tempa Rossa. «L’Ordine degli Ingegneri di Taranto – si legge in un a nota – da sempre attento ad offrire ai propri associati contenuti tecnici utili ad esercitare al meglio la propria professione, ha chiesto a Total E&P Italia di rendersi disponibile per presentare il Progetto Tempa Rossa e il settore “Oil & Gas” a tutti gli ingegneri di Taranto e provincia. L’obiettivo era quello di avere una visione tecnica del progetto e delle tecnologie dell’industria O&G così da potersi formare un’opinione sulla base di dati ed argomentazioni scientifiche.

Nell’ottica di favorire la massima trasparenza sulle attività svolte – con particolare riguardo agli elevati livelli tecnologici, alla sicurezza ed alla protezione ambientale della propria industria – Total E&P Italia ha da subito confermato la propria disponibilità. La messa in campo dei responsabili delle diverse aree tecniche ha consentito la realizzazione di un convegno al massimo livello, tanto che è stato possibile prevedere anche i crediti formativi professionali per i partecipanti. A tenere le relazioni, dopo l’introduzione dell’ing. Roberto Pasolini – Direttore Esecutivo Affari Istituzionali e Relazioni Esterne di Total E&P Italia, sono stati l’ing. A. Braghiroli che ha approfondito le tematiche Subsurface e drilling, gli ingegneri. L. Soia e D. Mazzoni sulle Surface facilities e l’ing. V. Arculeo sulle Strutture di trasporto, stoccaggio ed esportazione del greggio.

Per il presidente dell’Ordine, Antonio Curri «è stata un’ottima occasione per prendere conoscenza degli aspetti tecnici del Progetto Tempa Rossa. Grazie agli elementi raccolti, ognuno può finalmente costruirsi una corretta opinione su un progetto così importante». Anche il presidente di Confindustria Taranto, Vincenzo Cesareo, presente all’incontro, si è detto «molto soddisfatto dell’iniziativa e del ruolo degli ingegneri tarantini». Ai lavori hanno partecipato un centinaio di ingegneri «a riprova del fatto che il dialogo e la condivisione di informazioni sono sempre la via maestra per superare le contrapposizioni ideologiche».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche