Cronaca

Articolo completo / Niente fuochi per San Giuseppe, rimosse montagne di legna

Scatta il blitz della Polizia locale


Blitz della Polizia Locale contro i falò di San Giuseppe.

Una operazione che durerà alcuni giorni tra i quartieri Salinella, Talsano, Lama, San Vito e i Tamburi e che vedrà impegnati agenti della polizia ambientale guidati dal tenente Milano e i loro colleghi del Reparto Mobile, diretti dal capitano Maragno. Il blitz al via all’alba di stamattina alla Salinella durante il quale si sono anche vissuti momenti di tensione. Gli operatori dell’Amiu, scortati dagli agenti della Polizia Locale, hanno ripulito le aree situate nei pressi della piazza in via Golfo di Taranto, dove già da diversi giorni alcuni residenti avevano accumulato materiale in legno pronto per esser bruciato in occasione della festa di San Giuseppe. Sono stati utilizzati ben otto camion dell’Amiu per portar via porte, finestre, mobili.

E’ noto che il materiale in legno e i rifiuti di plastica accatastati, sono quasi spesso trattato con vernici e collanti che sono altamente tossici e che in caso di combustione, gli effetti sono particolarmente pericolosi per la salute. L’operazione della Polizia Locale è scattata per contrastare i falò di San Giuseppe, una tradizione che ogni anno, il 19 marzo, si ripete in alcuni quartieri della città. Numerosi i mezzi dell’Amiu che vengono utilizzati per rimuovere i cumuli di materiale in legno. Operazione che, come detto, durerà alcuni giorni e che si presenta non facile visto che il materiale viene accumulato in gran quantità in diversi rioni e che non sono pochi i cittadini che non vogliono rinunciare a questa tradizione.

Bisogna comunque tener conto che la Polizia Locale è intervenuta per far rispettare le norme per la sicurezza e l’ambiente le quali non consentono l’accensione di falò nelle aree urbane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche