25 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2021 alle 11:57:00

Cronaca

Processo Kinnamos, pioggia di abbreviati. Tutti i nomi

Trenta imputati per un giro di droga


Processo antidroga Kinnamos: 23 imputati chiedono il rito abbreviato e due il patteggiamento. In cinque, invece, il rito ordinario. 

Dinanzi al gup del tribunale di Lecce hanno chiesto il processo con lo sconto i due fratelli ritenuti capi del gruppo, Fiore Liberato Putignano, 31 anni e Giovanni Carmelo Putignano, di 38, entrambi di Palagiano.

Hanno chiesto l’abbreviato anche Antonio Palmisano, 25enne di Palagiano; Ivan Cavallo, 27enne di Lizzano; Antonio Felice, 29enne di San Marzano; Fabio Tamborrino, 25enne di Palagiano; Marco Tito, 25enne di Palagiano; Samuele Marchione, 30enne di Massafra; Giuseppe Intini, 29enne di Palagiano; Giuseppe Santoro, 29enne di Massafra; Nicola Perrini, 34enne di Taranto; Giuseppe Portulano, 39enne di Taranto; Leonardo Taurino, 52enne di Taranto; Claudia Mingolla, 38enne di Taranto; Francesco Di Chio, 41enne di Palagiano; Leonardo Di Mito, 22enne di Massafra; Giuseppe Cristiano, 48enne di Massafra; Giulio Martucci, 43enne di Massafra.

Hanno chiesto il patteggiamento Michelangelo Aloisio, 33enne di Palagiano e Davide Tamborrino, 24enne di Palagiano. Il rito ordinario, invece, Antonio Montemurri, 37enne di Palagiano, Paride Potenza, 43enne di Palagiano, Domenico Preite, 24enne di Palagiano. La prossima udienza è stata fissata per il 5 aprile. Il collegio di difesa è composto dagli avvocati Franz Pesare, Salvatore Maggio, Gaetano Vitale, Egidio Albanese, Gianluca Sebastio, Fabio Salomone, Luigi Palmieri, Fabio Nicola Cervellera, Raffaele Errico, Ignazio Dragone, Giuseppe Sernia, Gianluca Mongelli, Raffaelle Di Bello, Flaviano Boccassini, Lucia Serio, Vito Miccolis, Andrea Somma, Lorenzo Traetta, Antonio Andrisano, Marco Caiaffa, Angelo Losito, Prudenza Bommino, Enrico Leggieri, Ida Spataro e Serena Gentile.

I carabinieri della Compagnia di Massafra eseguirono 30 provvedimenti cautelari (20 in carcere e 10 agli arresti domiciliari) emessi dal gip presso Tribunale di Lecce, dott. Vincenzo Brancato, su richiesta dei sostituti procuratori, Alessio Coccioli, della Dda di Lecce e dott.ssa Giovanna Cannarile della Procura di Taranto. Nei confronti di 23 persone l’accusa è aver preso parte, a vario titolo, ad una associazione per delinquere, avente disponibilità di armi, finalizzata al traffico di cocaina, hashish e marjuana e operante soprattutto Palagiano. Riflettori su un gruppo diretto dai figli di Carmelo Putignano, il 31enne Fiore Liberato, e il 38enne Giovanni Carmelo, dedito allo spaccio di hashish e marijuana a Palagiano. Il canale di approvvigionamento della droga è stato individuato, con riferimento alla marijuana, in due centri del versante orientale della provincia: Lizzano e San Marzano.

I periodici e rilevanti rifornimenti di hashish erano invece assicurati da un pregiudicato residente a Torre Annunziata. Nel corso delle indagini, è stata, inoltre, documentata l’esistenza di un secondo gruppo dedito al traffico di cocaina a Palagiano, i cui capi sono stati individuati in alcuni presunti pusher di Taranto, e precisamente di Paolo VI e Lido Azzurro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche