29 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 29 Luglio 2021 alle 11:54:00

Cronaca

Maturità, mercoledì via agli esami per 6.021 studenti


TARANTO – Per seimila ragazzi tarantini sarà il week end più lungo. Quello dei dubbi dell’ultimora, dei pronostici sulle tracce, dei riti scaramantici. Gli studenti si preparano ad affrontare la Maturità targata 2012. Sarà un “esame” anche per le nuove modalità scelte dal ministero per l’invio delle tracce. Addio plichi cartacei. Da quest’anno le tracce viaggiano per via telematica. Le scuole si sono preparate all’evento: le tracce arriveranno sul Pc. La novità riguarda le prime due prove scritte, non il ‘quizzone’. Le tracce, criptate, raggiungeranno le postazioni di lavoro allestite nelle singole scuole. Come funziona? A spiegarcelo è il responsabile per la provincia ionica del sistema che viene inaugurato quest’anno. “Mercoledì alle 8,30 al momento di inizio degli esami con la prima prova le tracce saranno decriptate attraverso la sovrapposizione di due codici, quello di plico telematico e quello ministeriale che verranno resi noti solo in quel momento”.

Tracce blindate, a prova di hacker. E se qualcosa non dovesse andare per il verso giusto? Se, ad esempio, qualche scuola dovesse avere problemi con l’energia elettrica? “Ci sono dei team di riferimento a livello provinciale e regionale”. A maggio il ministero ha testato il sistema pronto a fare il suo esordio. Passando ai “numeri” che riguardano Taranto e la sua provincia, sono 6.021 gli studenti, tra interni e privatisti degli istituti statali e paritari, che parteciperanno agli esami di stato con inizio mercoledì 20 giugno, data della prima prova scritta, quella di italiano. A fornire i dati è l’ufficio scolastico provinciale che ha diviso anche i candidati alla maturità in base alla scuola di provenienza. I più numerosi sono quelli dei licei (2.383 interni e 25 privatisti); seguono l’indirizzo tecnico (2.129 interni più 125 privatisti) il professionale (1096 interni e 58 privatisti) e l’artistico (193 più 12). 157 i presidenti di commissione nominati dal Ministero dell’Istruzione per altrettante commissioni costituite nelle scuole superiori. Lunedì è previsto l’insediamento delle commissioni nelle scuole sedi d’esame. Ed ecco il calendario delle prove per l’esame di stato ormai alle porte. Mercoledì 20 giugno, ore 8,30: prima prova scritta, italiano. Giovedì 21 giugno, ore 8,30: seconda prova scritta, grafica o scritto-grafica. Lunedì 25 giugno, ore 8.30: terza prova scritta. Ciascuna commissione, entro il 25 giugno, definisce la struttura della terza prova scritta. Martedì 26 giugno, ore 8.30: quarta prova scritta. Si effettua: nei licei ed istituti tecnici nei quali è presente il progetto sperimentale e ESABAC; nei licei con sezioni ad opzione internazionale spagnola e tedesca; nei licei classici europei e in alcuni indirizzi linguistici. Inizio dei colloqui: al termine delle operazioni di correzione delle prove scritte. Mercoledì 4 luglio la prima prova scritta suppletiva. Giovedì 5 la seconda (e prosecuzione ove previsto). La terza prova scritta suppletiva nel secondo giorno successivo alla seconda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche