23 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

Il giorno di riposo dei vigili

L’interrogazione del consigliere Venere sui turni di lavoro durante le festività


«Dopo circa un anno gli operatori della polizia locale di Taranto non vedono risolta la problematica dell’applicazione degli articoli ventidue e ventiquattro, del contratto collettivo nazionale dei lavoratori del 14/09/2000, ai festivi infrasettimanali, nonostante i numerosi solleciti, le rivendicazioni delle organizzazioni sindacali e vari orientamenti che si sono espressi a favore dei lavoratori».

Questo l’oggetto dell’interrogazione al sindaco presentata dal consigliere comunale Francesco Venere.

«L’articolo 24, che si applica a tutte le categorie dei lavoratori, a prescindere se sono turnisti o meno, ha ribadito un diritto costituzionalmente garantito di tutti i lavoratori, anche di quelli impegnati a prestare attività lavorativa in giorni festivi infrasettimanali, di avere pari trattamento in giorni di riposo e, quindi, il diritto di godere di un giorno di riposo compensativo.

Quindi – spiega Venere – ogni dipendente che effettui una prestazione lavorativa in giorni di festività infrasettimanali ha ogni sacrosanto diritto di chiedere o il riposo compensativo o la maggiorazione prevista per il lavoro straordinario festivo a prescindere dal fatto che il lavoratore sia turnista o meno. L’articolo 22, con riferimento alle turnazioni, stabilisce che gli enti locali, in relazione alle proprie esigenze lavorative, possono istituire turni giornalieri di lavoro, consentendo così una rotazione del personale in prestabilite articolazioni giornaliere. Le prestazioni lavorative, svolte in turnazione, devono essere distribuite nell’arco del mese, in modo tale da far risultare una distribuzione equilibrata dei turni effettuati in orario antimeridiano, pomeridiano e, se previsto, anche notturno. I turni diurni, antimeridiani e pomeridiani, possono essere attuati in realtà operative che prevedano un orario giornaliero di almeno dieci ore, mentre i turni notturni non possono essere superiori a dieci al mese, facendo salve le eventuali esigenze eccezionali derivanti da calamità o eventi naturali.

Al personale turnista è corrisposta un’indennità che compensa interamente il disagio derivante dalla particolare articolazione dell’orario di lavoro previsto. Precisamente una maggiorazione oraria del 10% nel turno antimeridiano e pomeridiano tra le 6 e le 22; una maggiorazione oraria del 30% per il turno notturno o festivo ed infine, una maggiorazione oraria del 50% per il turno festivo notturno». Il consigliere Venere chiede quindi «l’applicazione degli articoli 22 e 24 alle festività infrasettimanali per i lavoratori della Polizia Municipale di Taranto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche