25 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 25 Gennaio 2022 alle 20:54:00

Cronaca

Una studentessa tarantina premiata alla XXI edizione del “Certamen Taciteum”

Frequenta la 3B del Liceo Classico Quinto Ennio


E’ stato assegnato ad una studentessa tarantina, Ilaria Donzella, della classe 3B del liceo classico “Quinto Ennio”, sezione classica del liceo “Ferraris” di Taranto, il primo premio nazionale del “Certamen Taciteum”.

Concorso, quest’ultimo, giunto alla sua XXI edizione, organizzato e bandito dal liceo classico “Tacito” di Terni, Sezione Ricerche “I giovani e la classicità”.

Tema di quest’anno: “I Romani a tavola: il Convivium come espressione di cultura alimentare, strumento di aggregazione sociale, manifestazione di potere politico, raccontato e interpretato dagli autori di età imperiale”. Coordinata dalla prof.ssa Patrizia D’Elia, Ilaria ha presentato un lavoro intitolato “Ex Oriente luxuria – la trasformazione del convivium in spettacolo”.

La ricerca della studentessa prende le mosse dal tema del convivium quale rapporto tra cibo e vita, tra cibo e eros, tra cibo e tradimento o tra cibo e morte, per poi sottolineare come fin dall’antichità il cibo sia un fatto culturale e il banchetto, spesso, una metafora per dire agli altri come siamo o come vorremmo essere. Il convivium (da cum e vivo), quindi, come qualcosa di più del semplice mangiare insieme: il lavoro mette in risalto la complessità della società romana così lontana rispetto alla nostra, ma così simile non solo nelle radici, ma soprattutto nel celebrare un rituale collettivo in cui si rafforzano i vincoli sociali, nel rappresentare un atto sociale che implica lo stare insieme in un rapporto di identità fra l’atto del mangiare e quello del vivere. Ilaria Donzella sarà premiata sabato, 19 marzo, alle 9, al Teatro Secci di Terni, dalla commissione nazionale esaminatrice presieduta da Giorgio Bonamente, docente presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Perugia e dalle autorità presenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche