05 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Agosto 2021 alle 00:03:00

Cronaca

Quattordicesime ai dipendenti Amiu? Forse a rate

E' una delle ipotesi allo studio per le difficoltà economiche dell'azienda


Un acconto sulla quattordicesima. E’ solo una delle soluzioni allo studio del Comune di Taranto relativamente al pagamento della quattordicesima in favore dei dipendenti dell’Amiu.

Come anticipato nell’edizione di Taranto Buonasera di venerdì scorso, l’azienda ha comunicato alle rsu l’impossibilità a pagare le quattordicesime. Nessun problema, invece, per gli stipendi. Secondo fonti sindacali il primo cittadino avrebbe prospettato il pagamento di un acconto della quattordicesima. Le parti si rivedranno la prossima settimana per defi nire i termini dell’eventuale accordo.

Intanto mercoledì, a Taranto come nel resto d’Italia, si è tenuta la giornata di mobilitazione dei lavoratori del settore ambiente-igiene urbana. Diverse decine di dipendenti dell’Amiu hanno tenuto un sit-in sotto la prefettura per chiedere risposte sul rinnovo dei contratti, fermi da ventisei mesi, sul pagamento delle quattordicesime, a rischio e sull’organizzazione di un servizio che mostra evidenti crepe ormai da mesi. Lo sciopero è terminato alle 4 di ieri mattina. In tarda mattinata, al Borgo, i segni della mancata raccolta dei rifi uti erano ancora evidenti: cassonetti stracolmi e sacchetti dei rifi uti sui marciapiedi e in strada. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche