26 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Gennaio 2021 alle 15:19:23

Cronaca

Spiagge libere…dai rifiuti: il piano


TARANTO – Lido Azzurro. La Lampara. Viale del Tramonto. Il porticciolo. Lido Bruno. Tramontone. Porto Cupo. E isola amministrativa del Comune (corrispondente alle zone tra Pulsano e Lizzano). Un totale di 357mila mq di spiaggia e 372mila mq tra dune e scogli. E’ scattato in questi giorni e andrà avanti per tutta l’estate il piano dell’Amiu sulle spiagge libere. Un primo intervento di bonifica straordinaria dei lidi ha dato il via al programma che prevede la pulizia giornaliera con la rimozione dei rifiuti dalle spiagge nelle prime ore della mattinata, prima dell’assalto dei bagnanti. Va da sè che un ruolo fondamentale per mantenere in condizioni decorose il litorale lo giocano proprio i bagnanti chiamati a rispettare le norme basilari.

Intanto, l’azienda multiservizi del Comune fa sapere di aver completato un primo intervento su spiagge, dune e scogliere delle zone di libera balneazione del territorio comunale: gli operatori Amiu sono stati impegnati nella rimozione dei rifiuti depositati abusivamente sul litorale; con l’aiuto di macchine fresatrici hanno tagliato ed estirpato arbusti, ripristinando infine le passerelle in legno che favoriscono l’accesso i spiaggia da parte dei disabili. “Il mantenimento delle migliori condizioni raggiunte” si legge in una nota dell’azienda “interesserà l’intero periodo estivo, precisamente dal 15 giugno al 17 settembre con continui interventi di pulizia manuale delle zone di balneazione, compresa la rimozione di materiale raccolto ed il suo conferimento nei cassonetti e lo svuotamento dei bidoni portarifiuti con pulizia delle aree circostanti. Nel periodo tra il primo luglio e il 20 agosto i servizi, aggiuntivi a quelli ordinari, avranno una frequenza giornaliera, sette giorni su sette, con orario dalle 6 alle 9. Nei rimanenti periodi, con stesso orario, si interverrà nei giorni di venerdì, sabato, domenica e lunedì in funzione di un’affluenza che coinvolge maggiormente il fine settimana”. L’obiettivo: “rendere il miglior servizio alla città attraverso la massima fruibilità delle sue spiagge libere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche