20 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2021 alle 22:59:00

Cronaca

Emergenza Rifiuti: camion Amiu fermi, mezzi privati a lavoro

L’azienda per l'igiene urbana si affida ad una ditta esterna


Camion dell’Amiu perfettamente funzionanti ma fermi e mezzi privati a lavoro.

L’ennesimo paradosso si è consumato ieri mattina. A quanto pare, infatti, l’azienda, per fronteggiare l’emergenza rifiuti, avrebbe chiesto ad una impresa privata di svolgere il servizio di raccolta nelle zone periferiche della città come, ad esempio, al quartiere Paolo VI.

Nelle stesse ore in cui i mezzi di una ditta esterna ripulivano le strade della città, però, alcuni camion dell’Amiu (secondo indiscrezioni almeno tre) erano fermi, anche se perfettamente funzionanti, all’interno dell’autoparco aziendale. Come mai, allora, l’azienda e quindi il Comune, starebbe pagando un’impresa esterna per effettuare il servizio di raccolta? Una spiegazione ci sarebbe. Secondo quanto affermato dal sindaco Stefàno in una intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno: «alcuni operatori hanno rifiutato di fare lo straordinario». Le ragioni della protesta risiederebbero nella mancata corresponsione della “quattordicesima” ma anche nella sperimentazione riguardante la mancata raccolta domenicale dei rifiuti. A questo punto, il braccio di ferro potrebbe lasciare in eredità, anche al termine di questo week-end, una città sommersa dai rifiuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche