Cronaca

Due giganti della storia del cinema italiano inaugurano il Bif&st

La settima edizione della manifestazione ideata e diretta da Felice Laudadio


Il Bif&st, uno degli eventi più attesi dell’anno, fiore all’occhiello della città di Bari, è ufficialmente cominciato ieri, all’insegna delle emozioni.

L’edizione del 2016, la settima della manifestazione ideata e diretta da Felice Laudadio, è infatti dedicata a due giganti della storia e della memoria del cinema italiano, ovvero Ettore Scola e Marcello Mastroianni. Il primo, regista, sceneggiatore e Maestro del Cinema italiano, nonché presidente del Bif&st, scomparso lo scorso gennaio, è stato uno degli indiscussi protagonisti dell’epoca d’oro del cinema del nostro Paese.

Dagli anni ’50 in poi, per decenni, ha consegnato alla storia tanti capolavori che affascinano trasversalmente tutte le generazioni, perché carichi di sorprendente attualità. E così, il primo evento/tributo di questa edizione è stato la proiezione del suo Che strano chiamarsi Federico, ricordo/ritratto di Federico Fellini, salutato da un lungo applauso alla famiglia di Scola, la moglie Gigliola e le figlie Paola e Gioia, presenti al Petruzzelli; al termine, è seguito un incontro sull’autore, coordinato dal critico francese Jean Gili, con alcuni degli attori che hanno lavorato con lui. Ma nel programma, spiccano tante altre sue pellicole prestigiose, come Dramma della gelosia. Tutti i particolari in cronaca., C’eravamo tanto amati (lunedì 4 aprile), Una giornata particolare (lunedì 4 aprile).

Quanto a Mastroianni, invece, in occasione del ventennale della sua scomparsa, una straordinaria mostra fotografica alla Sala Murat, in Piazza del Ferrarese, allestita dal Bif&st e dalla Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, raccoglie 60 immagini di uno degli attori più amati di tutti i tempi. E poi, naturalmente, la retrospettiva cinematografica, a lui dedicata, per celebrarlo attraverso i capolavori da lui interpretati. La dolce vita, La notte (oggi, 18:30), La pelle, Adua e le compagne, Divorzio all’italiana (lunedì 4).

Ieri, poi, durante la serata inaugurale, alla presenza di Antonio Decaro,  sindaco di Bari, e di Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia, sono stati anche consegnati i primi due premi dei tanti previsti. A Matteo Garrone, il “Premio Mario Monicelli”, per la migliore regia, per il suo Il racconto dei racconti; il Premio Piero Tosi per i migliori costumi, è andato a Massimo Cantini Parrini, per lo stesso film.

Al Teatro Petruzzelli, oggi alle 16, proiezione gratuita di La prima cosa bella, di Paolo Virzì. A seguire, conversazione con i regista, coordinata da Enrico Magrelli. Il regista, inoltre, riceverà, alle 21:00 prima dell’Anteprima internazionale, il Federico Fellini Platinum Award for Cinematic excellence.

Ma i premi non finiscono qui. Sempre per l’ItaliaFilmFest, un altro per il film di Claudio Caligari Non essere cattivo, Simone Isola e Paolo Bogna (Kimerafilm) – Premio Franco Cristaldi  come miglior produttore e Luca Marinelli- Premio Vittorio Gassman come  miglior attore protagonista.

Nel corso della serata, è in programma la proiezione della pillola Luce Si gira La notte, e del documentario Parole e musiche di Armando Trovajoli. L’ultima intervista di Linda Tugnoli, un omaggio al maestro scomparso tre anni fa e autore delle musiche  di molti film diretti da Scola.

Per quanto riguarda le Anteprime internazionali, stasera è la volta di Victor  Frankenstein (Victor- La storia segreta del Dottor Frankenstein), di Paul McGuigan (con Daniel Radcliffe, James McAvoy e Jessica Brown.

Nella categoria “Opere Prime e Seconde in concorso”,  Francesco Ghiaccio, Giorgio Colangeli e Marco D’Amore, regista e attori di Un posto sicuro (al Cinema Galleria, stasera), e Carlo Lavagna e Valentina Carnelutti, regista e attrice di Arianna (al Cinema Galleria, stasera); al Galleria, alle 20.30 con La macchinazione di David Grieco (presenti in sala il regista e gli attori Libero De Rienzo e Milena Vukotic) e alle 22.45 con La terra dei santi, di Fernando Muraca (presenti in sala il regista e l’attrice Daniela Marra).

Per la sezione “Nuove Proposte Cinema Italiano”, per l’ItaliaFilmFest, alle 16:00 al Galleria, Non essere cattivo, di Claudio Caligari (presenti in sala Simone Isola e Paolo Bogna di Kimerafilm – premio Franco Cristaldi per il miglior produttore  e l’attore Luca Marinelli – premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista). Al Galleria, alle 18:15, Il figlio sospeso, di Egidio Termine (presente in sala il regista); alle 20:15, L’ombra di Caino (fuori concorso), di Antonio De Palo (presenti in sala il regista e gli attori Valentina Carnelutti, Giorgio Colangeli e Michele Venitucci), seguito da L’Universale, di Federico Micali (in concorso), presenti in sala il regista e l’attore Francesco Turbanti.

Alle 18:00, oggi, al Galleria, Youth – La Giovinezza, di Paolo Sorrentino.

Per gli incontri su Ettore Scola, appuntamento in Feltrinelli alle 16:30 con un incontro con Roberto Cicutto, Valerio De Paolis e   Carlo  Degli Esposti. Conduce Jean Gili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche