Cronaca

Sfrecciavano sulla Basentana con le auto piene di sigarette di contrabbando: presi

Finiscono nella rete un 49enne di Taranto e un 50enne di Montemesola


TARANTO – Sfrecciavano sulla Basentana con le auto piene di sigarette di contrabbando. Due corrieri sono stati presi dalla Guardia di Finanza
I militari del Gruppo di Taranto hanno arrestato il 50enne C.A. di Montemesola e il 49enne tarantino B.A..
Trasportavano  300 chilogrammi di “bionde”.
Nella gior­nata di ieri, due pattuglie delle Fiamme Gialle hanno fermato  per un controllo due autovetture che procedevano a forte velocità sulla statale 407 Basentana, tra gli svincoli dei Comuni di Ferrandina e Pisticci .
All’alt dei finanzieri, il conducente di una delle due vetture, dopo aver arrestato la marcia e accostato all’improvviso ha pigiato sull’acceleratore e si è dato alla fuga. Ne è scaturito un inseguimento che è terminato dopo qualche chilometro, quando, dopo una serie di pericolose manovre, il fuggitivo è stato bloccato dai militari.
Negli abitacoli delle due macchine sono stati rinvenuti 300 chilogrammi di sigarette di marca “Regina” sprovvisti del sigillo dei Monopoli di Stato.
I due corrieri tarantini sono stati dichiarati in arresto per il reato di contrabbando di tabacchi lavorati esteri e condotti nella casa circondariale di Matera a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Il carico di sigarette è stato sequestrato. I controlli rientrano in un più ampio contesto operativo finalizzato al contrasto dei traffici illeciti, nell’ambito del quale vengono monitorati i tratti stradali ed autostradali di collegamento con le Regioni limitrofe a quella pugliese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche