Cronaca

La Rotonda resta deserta, tutti contro il sindaco

L'appuntamento “Piazza Azzurri” di Radio Norba trasferito a Leporano


Niente “Piazza Azzurri” alla rotonda del Lungomare.

L'altra sera avrebbe dovuto tenersi l’attesa diretta di Radio Norba, con Nicola Legrottaglie che avrebbe commentato la partita dell’Italia contro l’Irlanda.

Invece, in modo del tutto inatteso e inspiegato, è arrivato lo stop da Palazzo di Città. Il tir di Radio Norba è stato fermato dai vigili urbani e a nulla sono valsi i tentativi dell’emittente di mettersi in contatto, già da ieri sera, con sindaco e assessori. Radio Norba ha comunque tenuto lo spettacolo a Leporano. Nessuna spiegazione uffficiale sul diniego ma indiscrezioni parlano di screzi tra il sindaco e l’assessore Cosa.

Intanto in città monta la protesta di bar e ristoranti che hanno visto sfumare incassi certi. Sull’argomento si registra l’intervento del coordinatore regionale Forza Italia Giovani, Mimmo Lardiello. «Il sindaco ha l’obbligo di rendere note alla città le motivazioni dell’annullamento che, qualora priva di adeguate giustificazioni, costituirebbe ennesimo esempio di come l’attuale amministrazione utilizza la città come fosse il cortile di casa propria, facendo e disfacendo in maniera irrazionale e senza motivazioni apparenti. Al danno procurato ai cittadini in questa occasione si aggiunga l’enorme ulteriore perdita di credibilità della città che, di fronte a soggetti privati che avevano già predisposto ogni aspetto organizzativo e relativo importante impegno economico, si ritrova ad essere considerata ancora una volta inaffidabile per gli investitori.

A ciò si aggiunge la beffa in quanto l’amministrazione comunale di Leporano, legittimamente, approfittando dell’occasione, ha fornito tempestiva disponibilità ad ospitare l’evento. Paradossale epilogo di una vicenda che sarà approfondita nelle sedi opportune». Critiche (giusto per usare un eufemismo) all’indirizzo dell’amministrazione comunale arrivano anche dai commercianti della zona. Essendo un pubblico esercizio che esercita nelle vicinanze della rotonda – scrive il titolare di una pizzeria – mi sono preparato sia moralmente, sia fisicamente rafforzando il personale e le provviste per l’eventuale arrivo di clienti. Ieri pomeriggio è arrivata la notizia che Radionorba non sarebbe più venuta a Taranto ma a Leporano. Sono 22 anni che lavoro nel mondo del commercio, ne avevo viste tante da questa amministrazione ma questa mi mancava. I danni adesso chi me li paga? Almeno dessero una spiegazione plausibile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche