21 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Ottobre 2021 alle 15:52:00

Cronaca

«Più rispetto per il nostro dolore»

La mamma di Federica De Luca: No alla messa comune in ricordo delle vittime


TARANTO – “Una messa insieme, oltre a non stare nè in cielo, nè in terra, creerebbe secondo noi anche problemi di ordine pubblico in città”.
Rita Lanzon, mamma di Federica De Luca, uccisa con il figlio, dal marito e padre del bambino, Luigi Alfarano lo scorso 7 giugno, affida il suo sfogo al sito Romagna Mamma.
Maria Letizia Zavatta, mamma di Alfarano, aveva proposto di far celebrare una messa unica, in ricordo di Federica, Andrea e Luigi, unendo le due famiglie. Almeno così si legge sul sito d’informazione romagnolo.
La donna, al momento della tragedia, ricopriva il ruolo di delegata provinciale per l’Ant. La Fondazione ha di recente accettato le sue dimissioni e respinto la donazione, annunciata da Zavatta, della villa nella quale Alfarano ha ucciso il figlio, prima di togliersi la vita.
Un’idea, quella della messa “comune”, che a Rita Lanzon è sembrata, come si legge nell’articolo di Romagna Mamma, “abominevole e inaccettabile, anche alla luce della celebrazione del funerale di Alfarano, durante il quale il sacerdote lo ha di fatto scagionato da ogni colpa, assegnandogli un posto in paradiso. Fatto che, in tutta la città, ha creato grande indignazione.
Indignazione che aumenterebbe a dismisura se venisse organizzata una messa unificata”.
Qualche giorno fa lo stesso sito aveva pubblicato un’intervista ad Enzo De Luca, papà di Federica: anche lui è stato durissimo nei confronti del parroco che ha celebrato i funerali di Luigi Alfarano.
Intanto, giovedì 7 luglio, in occasione del trigesimo della scomparsa di Federica e di suo figlio Andrea, l’Associazione Volontari Ospedalieri ha organizzato una fiaccolata in memoria delle due vittime.
Il corteo partirà alle 19.30, da piazza Maria Immacolata, dove saranno distribuite le fiaccole.
Da via D’Aquino si sposterà in corso Due Mari e, attraverso il Ponte Girevole, quindi piazza Castello e via Duomo, raggiungerà la Cattedrale di San Cataldo, dove don Emanuele Ferro celebrerà la Santa Messa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche