Cronaca

Furti, maltrattamenti in famiglia e violazione dei sigilli: 5 arresti e 15 denunce a Taranto

In azione i carabinieri che miravano alla prevenzione e repressione dei reati


E' di 5 arresti e 15 denunce a piede libero il bilancio di un servizio di controllo straordinario del territorio disposto negli ultimi giorni dalla Compagnia Carabinieri di Taranto e finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere.

Il Nucleo Operativo Radiomobile e le Stazioni di Taranto Principale, Taranto Centro, Taranto Nord, Taranto Salinella, Talsano e Leporano, nel corso di tale attività, in esecuzione di ordine di carcerazione hanno tratto in arresto ed condotto presso la Casa Circondariale di Taranto: un 54enne tarantino, condannato ad espiare 1 anno e 3 mesi di reclusione in quanto riconosciuto colpevole del reato di furto aggravato.

Arrestati e sottoposti in regime di detenzione domiciliare invece: un 41enne tarantino, condannato ad espiare 8 mesi di reclusione perché colpevole del reato di commercio di prodotti falsi; un 46enne tarantino, condannato ad 1 anno e 8 mesi di reclusione per violazione degli obblighi della Sorveglianza Speciale di P.S. cui era sottoposto; un 66enne tarantino, condannato a 7 mesi di reclusione per violazione dei sigilli; un 51enne tarantino, condannato ad 1 anno e 6 mesi di reclusione per maltrattamenti in famiglia.

Denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria 15 persone ritenute responsabili di diversi reati: 1 per evasione; 7 per violazione colposa di doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro; 1 per truffa; 1 per calunnia; 1 per violazione degli obblighi di assistenza familiari, 1 per furto aggravato, 2 per ricettazione, 1 per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità.

Infine, sono stati segnalati alla competente Autorità amministrativa 4 persone quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche