28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 23:04:00

Cronaca

Una petizione per abbattere il rudere di piazza Marconi

E’ l’iniziativa lanciata dal consigliere comunale di Taranto Democratica, Alfredo Spalluto


Raccolta di firme per far abbattere il rudere di piazza Marconi.

E’ l’iniziativa lanciata dal consigliere comunale di Taranto Democratica, Alfredo Spalluto. «Torniamo a reclamare la riqualificare delle piazze come luogo d’incontro del vivere quotidiano come si era iniziato nella scorsa consigliatura e non si è proseguito in quella attuale – afferma Spalluto. Erano state riqualificate piazza Medaglie d’Oro, piazza Loiucco, piazza San Lorenzo ed altri interventi. Poi è calato il buio.

Oggi versa in grande difficoltà anche Piazza Pio XII che negli anni precedenti è stato un buon ritrovo per famiglie della zona. Il chiosco risulta abbandonato e ha subito anche un incendio. I giochi sono stati danneggiati dai vanali, la pulizia avviene di rado e molti alberi sono pericolosi. Poi c’è la situazione paradossale di piazza Marconi. Per la verità è stato approvato anche un progetto di riqualificazione. Ma ad oggi non si è visto nulla. In passato si è ammodernato l’impianto d’illuminazione. Poi si fermò ogni altro intervento per la volontà di affidare la gestione del chiosco che invece non è riuscita.

Ora sono urgenti i lavori di marciapiedi in quanto risultano pericolosi per i passanti. Ma è necessario abbattere il chiosco per ragioni di sicurezza e sanità pubblica. Inoltre i giochi dei bambini sono distrutti. Gli alberi non si potano e molti sono pericolosi. Per queste ragioni si è avviata una raccolta di firme. Invitando i cittadini a sottoscrivere la richiesta urgente di abbattimento del rudere e la riqualificazione della piazza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche